Ufficializzata la partnership tra Gruppo Vesta e Gruppo SMC sulla robotica collaborativa

Unito un patrimonio di esperienze e competenze per crescere insieme

 

E’ stata ufficializzata lo scorso 5 novembre, la nuova collaborazione fra Gruppo Vesta, realtà attiva nel campo dell’automazione industriale sin dal 1980, e Gruppo SMC, leader nel settore dell’information technology e delle soluzioni software per PMI e grandi imprese.

Nella sede centrale di Treviso, in occasione dell’appuntamento mensile “Breakfast News” dedicato agli aggiornamenti aziendali su nuove intese e comunicazioni, l’ing.Riccardo D’Avella (Amministratore del Gruppo SMC) e il dott. Manuel Fabbro (General Manager del Gruppo Vesta) si sono stretti la mano per dare avvio ad una nuova partnership sul fronte della robotica collaborativa, forti degli ottimi e ventennali rapporti che legano le due aziende.

Vesta Engineerig, una delle tre realtà assieme a Vesta Automation e Tecoma che costituiscono il Gruppo  Vesta, realizza automazioni speciali fornendo sistemi su misura e “chiavi in mano” per le piccole e grandi aziende che vogliano automatizzare i propri processi produttivi rendendoli più efficaci ed efficienti.

Dal 2015 opera come Integratore Certificato di Sistemi in Italia per Universal Robots, azienda danese leader nel mercato della robotica collaborativa, grazie alla specificità e tipologia di applicazioni realizzate con l’utilizzo dei suoi cobot.

L’ing. Claudio Giacomazzi, CTO del Gruppo Vesta, ha illustrato ai presenti attività e progetti di automazioni industriali con celle robotiche integrate in ottica 4.0, spaziando dal settore food a quello del welding, dal biomedicale al packaging.

Il Gruppo Vesta, quindi, d’ora in avanti affiancherà SMC come player in grado di offrire sul mercato italiano e, non solo, i robot collaborativi e l’expertise maturata come Integratore Certificato di sistemi.

Dall’altra, il Gruppo Vesta potrà contare sul know-how di SMC nel servizio di consulenza necessario alle aziende per comprendere come meglio integrare i cobot all’interno dei propri processi produttivi.